megafono15

LA TUA OPINIONE – ELEZIONI PIRAINO, I CONSIGLI DI PIPPO NATOLI


Sarebbe cosa buona e utile che gli “aspiranti” SINDACO facessero conoscere agli elettori preventivamente alla presentazione delle candidature il proprio programma e che cosa intendono realisticamente fare. Sarebbe altresì opportuno che l’amministrazione uscente riferisse alla cittadinanza sul proprio operato ovvero si presentasse con il “CONSUNTIVO” affinché chi lo volesse possa verificare la coerenza degli impegni pro-tempore assunti. Sono tempi difficili e quelli che verranno si profilano altrettanto difficili.

Si riducono drammaticamente le occasioni di lavoro e l’ammontare dei trasferimenti dello stato e della Regione diventa sempre esiguo; il costo dei servizi cresce; la qualità della vita in genere ha già fatto un evidente balzo all’indietro a livelli dei primi anni novanta e non si intravedono chiari segni di ripresa. Ciò premesso mi permetto di offrire alla comune riflessione alcune mie considerazioni sulle cose da fare che non siano senili vaneggiamenti o sogni ad occhi aperti nel tentativo di imboccare scorciatoie o strade in discesa per la scalata alla poltrona di primo cittadino e precisamente:

  • Garantire efficienza nella ordinaria amministrazione perchè ridurre i costi dei servizi con conseguente riduzione del carico fiscale e tributario sui cittadini è possibile !
  • L’importo delle fatture ENEL, per acquedotti, pubblica illuminazione, impianti del depuratore si può e si deve ridurre.  “ Pompare meno acqua “ e limitare al massimo le perdite delle condotte E’ POSSIBILE E DOVEROSO;
  • Il costo per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani è eccessivo ed insostenibile: occorre da subito fare seriamente la raccolta differenziata (Capo D’Orlando ad esempio e molti altri paesi lo fanno da tempo);
  • Massimo impegno per il regolare funzionamento dell’impianto di depurazione con controlli a monte delle portate e della composizione delle acque reflue provenienti da Brolo e S. Angelo di Brolo;
  • Amministrare, conservare e valorizzare (in diversi casi a costo zero) il patrimonio del comune è possibile;
  • Riprogrammare l’impiego del personale secondo le nuove esigenze e competenze del comune;
  • Aiutare concretamente con la velocizzazione delle pratiche coloro che nonostante le difficoltà vogliono intraprendere;
  • Tra gli impegni di straordinaria amministrazione sono prioritarie le problematiche dell’erosione costiera e della difesa del territorio dai rischi idrogeologici e dagli incendi;
  • Assunzione di conducenti iniziative per l’approvazione del P.R.G. da parte della Regione affrontando la cosiddetta V.A.S (valutazione ambientale strategica), che sembra essere l’ultimo ostacolo.  A  P.R.G. approvato i benefici sarebbero
    notevoli, con modesti costi a carico della pubblica amministrazione.

…. e si potrebbe continuare con un lungo elenco….

Le mie pur limitate considerazioni offerte agli uomini ed alle donne di buona volontà possono costituire momento di riflessione per scelte di responsabile saggezza.

Piraino lì 03/04/12  Pippo Natoli Presidente del Consiglio Comunale di Piraino tra il 1993 e il 1997, quando non c’era alcuna indennità di carica.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close