Upea_Ruvo

L’UPEA VINCE E CONFERMA IL SECONDO POSTO. GLI ULTRAS PRECISANO


Conquista la vittoria con apparente facilità l’Orlandina Basket nella gara disputata questo pomeriggio al PalaFantozzi contro la Co.Mark Treviglio. Dopo il -1 degli ospiti all’inizio del terzo parziale (36-35), i paladini allungano sino al +21 (61-40) e riescono a gestire tranquillamente il vantaggio sino a fine partita. Ottima la gara dei due lunghi Bisconti e Benevelli, da segnalare quella che è sembratauna contestazione degli ultras di casa a Michele Cardinali, che non sta rendendo secondo le aspettative non trovando la via del canestro dal campo. E’ giunta comunque alla nostra redazione una rettifica che vi riportiamo della “banda nuatri 2003” proprio su questa vicenda: “Riteniamo opportuno precisare che nessuna contestazione è stata rivolta all’atleta Michele Cardinali da parte degli ULTRAS. Riteniamo che l’incomprensione sia dovuta ad una errata interpretazione
di un nostro coro nei confronti dell’atleta stesso, palesemente goliardico“.

L’Upea scende in campo con Bonacini in cabina di regia, Zanelli, Crow, Bisconti e Benevelli. La difesa paladina è un po’ morbida, e qualche palla persa di troppo consente a Vitale di andare a concludere in contropiede per il 3-8. Da allora i bianco-blu iniziano a costruire meglio il gioco, trovando Benevelli libero sotto canestro e un Crow reattivo in difesa che conclude il primo vantaggio Upea (9-8). A 3 minuti e mezzo dalla fine del primo parziale l’arbitro Cherbaucich subisce un infortunio alla caviglia e ricorre all’assistenza medica, il gioco riprende dopo circa 20 minuti ed il primo quarto si conclude 17-14.
In apertura di secondo parziale i paladini sono carichi e vanno avanti di 8 lunghezze (24-16). Ma i lombardi, con Vitale ed Augustin Fabi (fratello di Juan Manuel, tra le fila dell’Orlandina Basket nei gloriosi anni di A2 ed A), non ci stanno e approfittano della momentanea distrazione della squadra di casa per riportarsi sul -1 (28-27) nonostante l’infortunio di Marino a 5 minuti dalla fine del quarto, che si chiude con la schiacciata di Borra per il 32-29.
Al rientro dagli spogliatoi sono Benevelli e Bisconti a guidare i paladini sul +10 (50-40), senza ostacoli se non il giovane Cazzolato, autore di 10 degli 11 punti di Treviglio nel terzo parziale.
Nella prima metà dell’ultimo quarto (giocato con un solo arbitro a causa dell’infortunio di Cherbaucich) vanno a segno solamente i paladini, che si portano sul +21 con la tripla di Benevelli; per i primi punti degli ospiti bisogna aspettare Zanella a 4 minuti dalla sirena finale (61-42). Alla fine c’è spazio anche per l’orlandino Luca Sgrò, che non riesce ad andare a segno ma consente a Benevelli di mettere dentro il tap-in che chiude l’ultima gara in casa della regular season dell’Upea sul 67-51.
L’Orlandina conferma così il secondo posto, che con la sconfitta di Ferentino nel posticipo di domani sera potrebbe essere matematico nel piazzamento finale.
Prossimo ed ultimo appuntamento della stagione domenica 15 aprile ad Omegna.

Upea Capo d’Orlando – Co.Mark Treviglio 67-51 (17-14, 32-29, 50-40)
Upea: Bonacini 5 (2/3, 0/1), Cardinali 4 (0/3, 0/1), Benevelli 17 (6/11, 1/2), Crow 7 (2/5, 0/6), Zampolli 6 (3/8, 0/1), Damiani, Bisconti 18 (6/10), Pellegrino 6 (3/3), Zanelli 4 (0/2, 0/1), Sgrò (0/1, 0/1). Coach: Giovanni Perdichizzi.
Treviglio: Marulli 2 (1/2 ,0/2), Planezio 2 (0/5, 0/2), Molinaro 2 (1/1, 0/1), Borra 5 (2/7), Vitale 8 (2/3, 0/4), Cazzolato 14 (4/6), Zanella 8 (4/8), Fabi 7 (2/5, 1/4), Tomasini 3 (0/3, 1/3), Marino (0/2 da tre), Coach: Adriano Vertermati.
Arbitri: Cherbaucich e De Rosas.
NOTE: Tiri da 2: Upea 22/46, Treviglio 16/40; Tiri da 3: Upea 1/13, Treviglio 3/22; Tiri liberi: Upea 20/24, Treviglio 10/15; Rimbalzi: Upea 49 (Benevelli 11), Treviglio 33 (Borra 8); Assist: Upea 12 (Zanelli 3), Treviglio 12 (Marino 3); Valutazione: Upea 98 (Bisconti 23), Treviglio 39 (Cazzolato 14).

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close