QUANTA CAPO D’ORLANDO A SASSARI!

Meo Sacchetti, Ugo Ducarello, Federico Pasquini, Drake Diener e… Gianmarco Pozzecco. Quanta Capo d’Orlando a Sassari! Dopo aver risolto lo stato di incertezza societaria, con la cessione delle quote di Luciano Mele a Stefano Sardara, per la Dinamo è arrivato il momento per programmare il futuro. Si comincia dallo staff dirigenziale. Il direttore sportivo, che si occuperà del mercato, è Federico Pasquini, visto in Serie A alla guida di Rieti-Napoli (e in precedenza era stato vice della Fortitudo Bologna) ma soprattutto a Capo d’Orlando sia come vice che come head coach. La guardia statunitense per due stagioni all’Upea, potrebbe a giorni raggiungere il cugino Travis proprio alla corte di Meo Sacchetti.

Ma la notizia del giorno è che nella dirigenza di Sassari potrebbe esserci posto per Gianmarco Pozzecco: il 39enne ex azzurro ritroverebbe il suo ultimo coach, tre anni fa a Capo d’Orlando e tornerebbe a lavorare per un club di Serie A, dopo l’esperienza nelle giovanili dell’Armani Jeans Milano. Il suo ruolo non è stato ancora definito ma la notizia ormai sembra certezza.

Intanto sembra proprio che la Legadue, la prossima stagione, sarà composta da 17 squadre. Il perchè di questa ennesima scellerata soluzione non è totalmente comprensibile ma dati alla mano sembra proprio che Meneghin abbia pensato: “Meglio in 17 che ripescare l’Orlandina”. A pensar male si fa peccato ma quasi sempre ci si azzecca! Sembra infatti che a causa delle defezioni di numerosae società, anche prestigiose, al ripescaggio di altre e a wild card più o meno regolari, se la Legadue fosse stata composta da 18 squadre la prossima stagione ci sarebbero state serie chance per l’Orlandina di entrare dalla porta principale nel secondo campionato professionistico italiano. Ma così non sarà! Meglio in 17, anche se porta sfiga….

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close